Assoprovider Campania, eventi formativi e networking a Torre Del Greco

networking

Networking, eventi formativi e nascita di nuove collaborazioni e progetti. La sede campana di Assoprovider, all’interno dell’incubatore La Stecca a Torre del Greco, in provincia di Napoli, si evolve, trasformandosi in uno spazio polifunzionale, autogestito e autofinanziato da 8 soci di Assoprovider

“Avevamo dato vita a questo progetto pilota delle sedi regionali di Assoprovider, che ha avuto la sfortuna di essere inaugurato poco prima del Covid. Abbiamo ragionato poi su come rilanciarlo e renderlo un luogo vivace dove favorire l’incontro tra gli attori dell’ecosistema economico campano, ma non solo, e i membri dell’associazione che vuole sempre di più allargare gli orizzonti ed essere un sostegno per le imprese del territorio”, spiega Marcello Cama, vice presidente di Assoprovider e responsabile comunicazione.

8 soci insieme per un nuovo progetto

Sono 8 i soci che hanno aderito al progetto. Tra questi, Netlab, Nowtech, Consulsat, Pandant, Telemanapoli, StartUp Data Protection Airlan e NovaConn.

Cosa faranno? Oltre a condividere degli spazi comuni e creare sinergie, lo spazio diventerà il luogo dove fare formazione, realizzare eventi con altre associazioni e imprese, dare vita allo startup di progetti di innovazione:

“Abbiamo pensato come modello al Talent Garden, volendo in piccolo, riportare quell’entusiasmo verso la formazione e le tematiche legate all’innovazione, che sono le basi che hanno consentito il successo della startup di Davide Dattoli. Sono due le nostre parole chiave: sperimentazione e stimoli”, continua Cama.

I primi eventi con il CIO Club

Proprio nell’ottica di trovare sinergie con attori del territorio, Assoprovider Campania ha già attivato i primi contatti con associazioni amiche, come CIO Club Italia, nata dalla volontà di professionisti IT con la missione di facilitare il networking, condividere best practice e di collaborare sulle questioni che tutti i CIO/IT Manager devono affrontare:

“Siamo partiti con il botto, legandoci a un’associazione alla quale ci accomuna la volontà di creare opportunità per le aziende e per la crescita di giovani professionisti dell’IT”, conclude Cama.

Visits: 58